Nigeria: uccisi 28 cristiani in due giorni, nuovo attacco dei Boko Haram

FacebookTwitterGoogleTumblrLinkedInPinterest


Nuova strage di cristiani in Nigeria perpetrata dagli estremisti islamici della setta Boko Haram. Ieri un gruppo armato ha fatto irruzione in una casa di un villaggio a nord-est del Paese, sparando all’impazzata, mentre un gruppo di persone partecipava ad una veglia funebre di uno dei cristiani assassinati il giorno prima in una chiesa. Il bilancio è di 17 persone uccise. Nella serata  uomini armati hanno aperto il fuoco in una chiesa a Yola, sempre nel nord est della Nigeria,  uccidendo otto fedeli.

I miliziani islamici del Boko Haram, attraverso il loro portavoce Abul Qaqa, hanno subito rivendicato il duplice attentato contro i cristiani. Con gli attacchi di ieri è salito a 28 il numero dei cristiani uccisi in soli due giorni, dopo la scadenza dell’ultimatum, con il quale la setta islamica ingiungeva i cristiani residenti nel nord del Paese ad abbandonare la proprie case e la propria terra.