L’esercito degli ‘hidden poors’ statunitensi Un documentario mostra la vita dei Murphy, tra le tante famiglie americane che sono povere pur non rientrando come tali nelle statistiche ufficiali

Ci viene detto che negli Stati Uniti chi è nato povero possa lavorare sodo e diventare ricco. Ci piace credere che questo sia comune. Tuttavia, negli Stati Uniti ci sono 46 milioni di persone che vivono in condizioni di povertà e 30 milioni che vivono appena al di sopra di esso. Il 70% di chi è cresciuto in famiglie poco abbienti non riesce a migliorare la propria posizione nella scala sociale.

I Murphy sono una delle tante famiglie di “hidden poors”, i cosiddetti “poveri nascosti” che non rientrano nelle statistiche ufficiali. I coniugi, che si sono conosciuti a 16 anni e ora ne hanno 47, hanno una casa e un’automobile, ma non riescono a sostenere tutte le altre spese.

In “The Murphy Family Story”, il collettivo Human Pictures Film offre un ritratto intimistico di questa famiglia, mostrandone le lotte quotidiane. Un documentario che sfida il mito del ‘sogno americano’, facendo luce sulla natura della povertà statunitense dei giorni nostri.


Redazione